Centro Diocesano Famiglia ‘ Presidenza dell’Azione Cattolica Giornata di spiritualità familiare

29-03-2009


 


 


 


 


Gli sposi cristiani


chiamati ad essere santi insieme.


‘In Lui ci ha scelti per essere santi e immacolati al suo cospetto nella carità’ (Ef 1,4) [1]


 


 


 


Chiamati alla santità ‘seguendo la loro propria via’


Il nuovo Rito del Matrimonio, nella ‘memoria del Battesimo’ ci invita a pregare così: ”ravviva in tutti noi la grazia del Battesimo, e concedi a N. e N. un cuore libero e una fede ardente perché, purificati nell’intimo, accolgano il dono del Matrimonio, nuova via della loro santificazione’[2]. Già dire che il matrimonio è una strada di santità è un fatto nuovo rispetto a un passato non lontano nel quale il matrimonio era visto quasi come una concessione per legittimare l’esercizio della sessualità in vista della procreazione!


L’obiettivo che la Chiesa, in obbedienza al suo Signore, mette davanti ad ogni discepolo di Cristo, non è semplicemente un impegno moralistico ad evitare il male e a fare un po’ di bene: è qualche cosa di straordinariamente grande, anche se passa attraverso l’ordinarietà della vita di ogni giorno: ‘Siate santi, perché io, il Signore, vostro Dio, sono santo’[3]; ‘Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste’[4]. Il Concilio afferma solennemente che questa prospettiva non riguarda soltanto qualcuno; tutti i credenti in Cristo, in forza della loro consacrazione battesimale, sono chiamati alla santità: ‘Tutti coloro che credono in Cristo, di qualsiasi stato o grado, sono chiamati alla pienezza della vita cristiana e alla perfezione della carità: da questa santità è promosso, anche nella società terrena, un tenore di vita più umano’[…].