S. E. Mons. Gherardo Gambelli – Biografia

Don Gherardo Gambelli è nato a Viareggio (LU) il 23 giugno1969.

Da ragazzo e poi nell’età giovanile vive con la sua famiglia a Castelfiorentino, dove sono parroci prima il futuro Card. Silvano Piovanelli e poi Don Giuliano Nencioni; Gherardo è attivo nell’Azione Cattolica parrocchiale e matura la sua vocazione al sacerdozio a partire dal servizio come educatore nell’ACR.

Dopo la Maturità linguistica entra come alunno nel Seminario Maggiore Arcivescovile Fiorentino dove compie gli studi teologici.

Viene ordinato presbitero a Firenze dall’Arcivescovo Card. Silvano Piovanelli il 02.06.1996.

Continua la formazione teologica con studi di specializzazione in Teologia Biblica, conseguendo il grado accademico della Licenza presso la Pontificia Università Gregoriana nel 2000; nel percorso accademico per un semestre è a Gerusalemme per seguire corsi presso il Pontificio Istituto Biblico, lo Studium Biblicum Franciscanum e, per lo studio dell’ebraico moderno, l’ULPAN. Conclude gli studi biblici conseguendo il Dottorato in Teologia Biblica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale nel 2007.

In questi anni svolge anche ministero pastorale come Vicario parrocchiale a S. Stefano in Pane a Rifredi dal 01.08.1996 al 23.09.2007; successivamente, dal 23 settembre 2007 al 10 settembre 2011 è parroco “in solidum” moderatore della parrocchia dell’Immacolata e S. Martino a Montughi.

A settembre del 2011 chiede di essere inviato missionario come presbitero “fidei donum” a N’Djamena, con una convenzione tra l’Arcidiocesi di Firenze e quell’Arcidiocesi del Tchad, che lo vede impegnato dal 10 settembre 2011 al 31 dicembre 2022.

Il suo apostolato nell’Arcidiocesi di N’Djamena si svolge dal 2011 al 2017, con i seguenti incarichi: parroco di Sainte Joséphine Bakhita d’Atrone 1 a N’Djamena, docente di Sacra Scrittura nel Seminario Maggiore Nazionale St Luc de Bakara; responsabile diocesano della pastorale vocazionale e segretario della Commissione episcopale per le vocazioni; membro del Collegio dei Consultori (2013-2016), cappellano del carcere di N’Djamena.

Nel 2018 viene eretto dalla Santa Sede il Vicariato Apostolico di Mongo e a don Gambelli viene chiesto di accompagnare la nascita di questa nuova Chiesa locale, per cui egli è al servizio di quel Vicariato dal 2018 al 2022, con i seguenti uffici: parroco della Cattedrale di St. Ignace a Mongo; responsabile della pastorale giovanile diocesana; cappellano del carcere di Mongo; Vicario delegato (cioè generale) dal 2019 al 2022.

Il 01.03.2023 don Gambelli rientra a Firenze e viene nominato parroco della Madonna della Tosse, vice-direttore spirituale del Seminario Maggiore Arcivescovile Fiorentino, cappellano del Carcere di Sollicciano, incarichi che ricopre al momento della sua nomina ad Arcivescovo di Firenze.

Eletto alla sede arcivescovile di Firenze il 18 aprile 2024; ordinato vescovo il 24 giugno 2024.