Omelia nella Notte di Natale 2001

Cattedrale S. Maria del Fiore - 25 dicembre 2001

E’ il primo Natale che celebro come vostro Vescovo in questa Cattedrale.
Vorrei trasmettervi un messaggio di speranza. Vorrei invitarvi a meditare il messaggio che l’Angelo ha comunicato ai pastori quella notte. ‘Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà per tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un Salvatore, che è il Cristo Signore’.
Non abbiate paura. Vi do la buona notizia. E’ nato il Salvatore. Dio si è fatto uomo. E’ venuto tra noi e rimane per sempre in mezzo a noi, per salvarci.
Questo è il Vangelo. Questa è la notizia più grande e più buona che ci sia. Abbiamo bisogno di ascoltarla e riascoltarla, di meditarla e richiamarla continuamente alla memoria. Ci è necessaria per curare le angosce e le sofferenze, i disordini e le lacerazioni dei cuori, delle famiglie e della società. Ci è necessaria sempre, specialmente in questo nostro tempo inquieto.