Tutte le genti verranno a te

La Lettera si sviluppa in due parti: nella prima si evidenzia la dimensione missionaria delle migrazioni, capaci di dare un contributo importante per rivelare e rendere sempre più autentico il volto missionario delle parrocchie; nella seconda si fa un’ampia esemplificazione su come in concreto, nei diversi settori della pastorale diocesana e parrocchiale, si può realizzare una costruttiva collaborazione. In conclusione si auspica l’istituzione o il rilancio della Commissione o segretariato per le migrazioni, o in ogni caso una qualche forma strutturata e ufficiale, per quanto semplice e agile, di coordinamento.