La riforma scolastica: nuove opportunità di intervento delle famiglie e della comunità cristiana?

Prima di tutto vorrei fare una premessa. Il titolo di questa relazione si potrebbe prestare a qualche equivoco. Potrebbe sembrare che il nostro intento sia quello di studiare i varchi attraverso i quali inserirci per occupare spazi, posizioni di potere , ottenere risorse o esercitare pressioni e influenze nella nuova scuola che si va delineando.
La prospettiva che ci spinge in tutta questa nostra riflessione è invece semplicemente quella di offrire il nostro contributo di cattolici, accanto a quello degli altri, allo sviluppo di una scuola che sia veramente uno strumento educativo valido per le nuove generazioni, autenticamente laica e pluralista.
Siamo umilmente consapevoli di avere dei valori preziosi per tutti, credenti e non credenti, e di avere anche un?esperienza pedagogica millenaria verificata sul campo.