Cattolici Protagonisti nella Toscana di Oggi

           ‘Cattolici Protagonisti nella Toscana di Oggi’, E’ questo il titolo dell’incontro che si terrà Sabato 17 marzo alle ore 9,00 presso la Basilica di San Lorenzo a Firenze, promosso dalla Conferenza Episcopale Toscana.


Il Convegno nasce dalla consapevolezza che è urgente ritrovare il senso della missione nel mondo, a partire dalla vocazione battesimale del popolo santo di Dio: ordinare le cose del mondo secondo il disegno del Regno del Padre.
Il Convegno intende “recepire” i ruslutati della Settimana Sociale di Reggio Calabria e avviare un percorso che conduca ad una Settimana Sociale dei cattolici toscani.
Il materiale disponibile, con gli aggiornamenti che via via saranno apportati, può essere repèerito sul sito internet della CET all’indirizzo www.toscana.chiesacattolica.it.
 
CONFERENZA EPISCOPALE TOSCANA
Assemblea 11-12 ottobre 2011
 
COMUNICATO FINALE
””””’..
I Vescovi toscani hanno condiviso una viva preoccupazione per alcuni realtà e ambiti della vita sociale che presentano gravi profili di crisi e per i quali auspicano quindi una maggiore attenzione da parte di chi riveste ruoli di responsabilità sociale e politica, sia a livello nazionale che regionale: prima fra tutte la famiglia, che fatica ad essere riconosciuta come soggetto portante della società e che attende ancora misure adeguate di sostegno; preoccupa poi la povertà di molti, che si estende nei numeri e nella varietà delle situazioni; viva inquietudine provoca la mancanza del lavoro e la sua precarietà; allarma il futuro che si profila per i nostri giovani.
La Conferenza Episcopale Toscana ha voluto sottolineare che le Chiese della regione fanno e vogliono continuare a fare la loro parte, dando un apporto convinto e costante alla vita sociale e civile, anche attraverso una presenza significativa in alcuni settori particolarmente importanti e delicati della vita della gente. A questo proposito hanno ricordato quanto è stato fatto e si continua a fare per rispondere alle situazioni di emarginazione e di povertà, come pure per la tutela del patrimonio artistico e culturale presente sul territorio, fattore essenziale di sviluppo nella nostra regione.
”””’..
I lavori della Conferenza sono poi proseguiti esaminando varie questioni. La prima di queste è stata la ricaduta nella nostre regione dell’ultima Settimana Sociale dei Cattolici Italiani a Reggio Calabria, volendo dare continuità al cammino lì individuato. Di fronte alla situazione di crisi che, a diversi livelli, attraversa la società italiana, le Chiese della Toscana vogliono sostenere i cattolici a non smarrirsi di fronte ai mutamenti che stanno segnando pesantemente la condizione delle famiglie, della politica, dell’economia, del lavoro, della cultura e soprattutto dei giovani e del futuro. Si tratta di una chiamata a essere protagonisti come cattolici dentro questa situazione storica. Una presenza che passa per la testimonianza personale di ciascuno, per l’azione congiunta delle diverse forme di aggregazione, per il discernimento comunitario e per scelte oculate e vagliate alla scuola del Vangelo, come dono di speranza per tutti, e secondo la Dottrina Sociale della Chiesa, fondamento di una sapiente educazione al bene comune. Una presenza che, secondo l”agenda per l’Italia’ condivisa nella Settimana Sociale, si scrolla di dosso la soggezione alle ideologie, riacquista la libertà della profezia, la capacità di decisioni concrete, tali da rispondere alle attese della nostra gente. Una presenza ‘ ancora ‘ che vuole creare un legame tra quanto maturato a Reggio Calabria, gli orizzonti pastorali e sociali emersi nel Convegno ecclesiale di Verona e gli orientamenti pastorali della CEI per il decennio 2010 ‘ 2020 ‘Educare alla vita buona del Vangelo’. Momento fondamentale di tutto questo, è l’assunzione da parte dei cattolici toscani e di tutte le Chiese della regione del documento finale della 46^ Settimana Sociale, ricercando, a partire da esso, strade di impegno connesse alle specifiche condizioni della Toscana. Si inizierà quindi un cammino di approfondimento e di condivisione nelle singole diocesi, con il sostegno e l’animazione degli uffici per la pastorale sociale e il lavoro e dei delegati toscani alla Settimana Sociale di Reggio Calabria, cammino che avrà un momento di particolare rilevanza in una convocazione dei cattolici toscani, presieduta dai Vescovi della regione, il prossimo 17 marzo 2012 a Firenze.