XXIX Giornata Mondiale del malato 2021

La lettera dell’Ufficio per la pastorale della salute ai parroci, ai cappellani ospedalieri e a tutte le realtà assistenziali in occasione della XXIX Giornata Mondiale del malato.

Cari fratelli e sorelle,

il comandamento dell’amore, che Gesù ha lasciato ai suoi discepoli, trova una
concreta realizzazione anche nella relazione con i malati. Una società è tanto più umana quanto più
sa prendersi cura dei suoi membri fragili e sofferenti, e sa farlo con efficienza animata da amore
fraterno. Tendiamo a questa meta e facciamo in modo che nessuno resti da solo, che nessuno si senta escluso e abbandonato.

Lettera di Papa Francesco per la giornata mondiale del malato 2021

Prendiamo a prestito queste parole di Papa Francesco nel suo messaggio per la 29° Giornata
mondiale del malato, per farvi giungere il saluto e la riconoscenza che l’Ufficio Pastorale della Salute
Diocesano, ha per tutti voi. L’anno che si andrà a chiudere con la prossima giornata del malato,
contrassegnato dalla pandemia creatasi a causa del Coronavirus, è stato un anno particolarmente
difficile, che ha messo le nostre parrocchie, le comunità religiose e le realtà assistenziali e associative, a dura, talvolta durissima prova. Non sono mancate vittime tra operatori e infermi anche tra quelli di cui ci prendiamo cura.
L’Ufficio sa molto bene come avete lavorato e in quali difficoltà avete dovuto farlo. Le parole
del Papa ci danno forza e ci spronano a continuare nel nostro prezioso servizio in vista di una
auspicabile prossima uscita dalla pandemia. Questo non vorrà dire che la nostra opera subirà un
ridimensionamento.
Solitudine e abbandono rischiano seriamente di essere la cifra del vissuto di tanti nostri fratelli e
sorelle, malati, se non nel corpo, ahimè nello spirito. Che il comandamento dell’amore vissuto con la
forza che solo Cristo può donarci, sia la nostra guida e la nostra gioia.
Quest’anno purtroppo la giornata mondiale diocesana del malato non potremo celebrarla a causa
delle ovvie restrizioni in merito, che avrebbero limitato fortemente il numero dei partecipanti. In
accordo con il cardinal Betori sono qui a spronarvi a celebrare magari con maggior enfasi, la giornata
del malato in ambito parrocchiale e locale.
Il materiale per la giornata stessa è disponibile presso la Segreteria dei Vicari Episcopali in
Curia, con cui potrete concordare per il ritiro, telefonando al numero 055 2763740
Grazie ancora per tutto quel che fate

In allegato la lettera