Diocesi Firenze » In evidenza » 2019 » Maggio » L'Istituto degli Innocenti in udienza da Papa Francesco 
L'Istituto degli Innocenti in udienza da Papa Francesco   versione testuale

Creare una «cultura dell’adozione» per i bambini senza famiglia. È l’invito rivolto dal Papa, che ha ricevuto in udienza, nella Sala del Concistoro, i dirigenti, gli operatori e bambini dello Spedale degli Innocenti di Firenze, in occasione del 600° anniversario dalla nascita dell’istituto dedicato all’accoglienza e alla difesa dei bambini. Ad accompagnare il gruppo, il cardinale Giuseppe Betori.

Il Papa ha parlato anche della consuetudine delle «medaglie spezzate» che le madri lasciavano al collo del bambino, tenendo per sé l’altra metà: «oggi nel mondo ci sono tanti bambini che idealmente hanno la metà della medaglia. Sono soli. Le vittime delle guerre, le vittime delle migrazioni, i bambini non accompagnati, le vittime della fame. Bambini con metà medaglia. E chi ha l’altra metà? La Madre Chiesa. Noi abbiamo l’altra metà. Bisogna riflettere e far capire alla gente che noi siamo responsabili di quest’altra metà e aiutare a fare oggi un’altra “casa degli innocenti”, più mondiale, con l’atteggiamento dell’adozione», l’invito del Papa.

La storia delle «medaglie spezzate» è anche il tema di un romanzo, “L’altra metà della medaglia, recentemente pubblicato dalla Libreria Editrice Fiorentina. Se ne parlerà venerdì 7 giugno all’educatorio «Il Fuligno» in via Faenza 42 (ore 18, ingresso libero):  Luigi Paccosi, presidente di Montedomini dialoga con l’autore Riccardo Bigi.