Diocesi Firenze » In evidenza » 2019 » Maggio » #InsiemeFacciamoLaDifferenza 
#InsiemeFacciamoLaDifferenza   versione testuale

Parte a Firenze il progetto promosso da Centro Missionario Medicinali, Fondazione Solidarietà Caritas Firenze e Misericordia di Firenze in partenariato con la Fondazione Il Cuore si scioglie per far fronte all’emergenza farmaci e all’emergenza alimentare. Il mondo del volontariato cattolico e quello laico si incontrano per un appuntamento destinato a diventare un meeting annuale.

L’idea nasce a seguito delle attività organizzate dal Centro Missionario Medicinali Onlus che vede nel 2018 un riepilogo di spedizioni di farmaci con un trend in crescita di oltre il 50 % a partire dai 4 anni precedenti. Se nel 2014, infatti, sono stati spediti 14.192 chili di farmaci tra Africa, Asia, America Latina e Europa, con il 2018 il tetto raggiunto è quello di 26.586 chili.“Un’attività che procede in modo continuativo nel tempo – spiega Massimo Ghiribelli Presidente del CMM - e che coinvolge diverse realtà sul territorio italiano in termini di strutture beneficiarie da Roma a Cagliari, da Perugia a Rosarno e in tutta l’area metropolitana della città di Firenze e Prato. Ma è proprio sul nostro territorio – specifica Ghiribelli - che abbiamo instaurato un rapporto di fruttuosa collaborazione con gli altri enti e oggi sentiamo la necessità di far rete in modo strutturato per far fronte ai bisogni di un’utenza caratterizzata dalla vulnerabilità sociale in questo particolare momento storico”.

Per discutere della messa a sistema delle attività, e per una implementazione che riguarda anche la raccolta alimentare, Centro Missionario Medicinali, Fondazione Solidarietà Caritas e Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze si sono incontrate nei giorni scorsi.

Al centro degli interventi l’aumento della povertà alimentare e farmaceutica che seguono il trend nazionale e il conseguente aumento delle richieste da parte degli utenti sul territorio di Firenze. A questi bisogni si fa quotidianamente fronte soprattutto con con il lavoro capillare attraverso strutture dedicate come quelle di Casa Vittoria per i malati, Casa Stenone per la popolazione non iscritta al Servizio Sanitario Nazionale gestite dalla Fondazione Solidarietà Caritas Onlus e attraverso attività come quella del servizio di aiuto alimentare che la Misericordia di Firenze articola con la consegna di pacchi e i punti di distribuzione cibo.

Durante il corso dell’iniziativa è emerso con chiarezza quali saranno i prossimi step di lavoro a seguito dei quali si prevede un incontro annuale utile a fare il punto sugli obiettivi e sulle attività. L’incontro sarà utile anche per organizzare al meglio il lavoro dei volontari da sempre coinvolti nelle attività solidali sul territorio. CMM, Fondazione Solidarietà Caritas e Misericordia di Firenze hanno costituito un Comitato di lavoro specifico e aperto alle realtà del territorio che intendono avvalersi della rete costituita e portare il proprio contributo.