Diocesi Firenze » In evidenza » 2019 » Gennaio » L'opera "Gesù senza tetto" alla Badia Fiorentina 
L'opera "Gesù senza tetto" alla Badia Fiorentina   versione testuale

Si trova all'ingresso della Badia Fiorentina, dove ancora oggi si celebra ogni domenica la Messa dei Poveri istituita da Giorgio La Pira, la  statua del «Gesù senza tetto» dell'artista canadese Timothy P. Schmalz.
L'opera raffigura Gesù nelle vesti di un senza tetto che dorme su una panchina: il corpo e il volto sono coperti ma i fori dei chiodi sui piedi rivelano la sua identità. Sulla panchina, accanto a Cristo, un posto vuoto dove è possibile sedersi, un invito a farsi prossimi, a condividere la sofferenza e la solitudine delle persone più povere ed emarginate.
La statua è stata benedetta dall'Arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori che ha detto: "Questa opera molto realista invita a vedere il volto e la presenza di Gesù in ogni fratello, specialmente nei più poveri ed emarginati. La possibilità di sedersi accanto a Lui, ai suoi piedi trafitti dai chiodi, sollecita a farci prossimi, a condividere la sofferenza, ad alleviare la solitudine delle persone che incontriamo ogni giorno sulla strada della nostra vita. La Badia fiorentina, dove questa statua è stata collocata, chiesa cara al venerabile Giorgio La Pira, è luogo di preghiera segno di quello spirito di carità che appartiene alla storia di Firenze, che deve continuare ad essere messaggio di pienezza di umanità per il mondo".
 
L'iniziativa è stata realizzata insieme da Comune di Firenze, Arcidiocesi di Firenze, Caritas diocesana, parrocchia di San Remigio, Opera di San Procolo, Fraternità Monastiche di Gerusalemme, Fondazione La Pira, Centro internazionale studenti Giorgio La Pira, Opera per la gioventù Giorgio La Pira.