Diocesi Firenze » In evidenza » 2018 » Dicembre » PAPA FRANCESCO, LA PIRA E LA COSTRUZIONE DELLA PACE 
PAPA FRANCESCO, LA PIRA E LA COSTRUZIONE DELLA PACE   versione testuale

Giovedì 13 dicembre al Teatro di Cestello (inizio ore 17.30) settimo incontro del ciclo “Al timone della Barca di Pietro” per commentare con monsignor Giovanni Tonucci, arcivescovo emerito di Loreto il Magistero di Bergoglio. Il tema scelto “Papa Francesco e la costruzione della pace”, nel solco dell’insegnamento del Venerabile Giorgio La Pira, aiuterà a preparare la 52esima Giornata mondiale che la Chiesa celebra il 1° gennaio 2019.  Com’è noto, l’iniziativa è promossa dall’Arcidiocesi di Firenze (con il supporto delle realtà che hanno raccolto l’eredita lapiriana). Giovedì 13 dicembre saranno ripresi e analizzati gli appelli del Santo Padre alla “buona politica” (che ha ricevuto il mandato “di proteggere e governare”, di “incoraggiare il dialogo tra gli attori della società, tra le generazioni e tra le culture”) perché porti e annunci “la buona notizia di un futuro dove ogni vivente verrà considerato nella sua dignità e nei suoi diritti”.

Tra gli esempi da imitare per i politici di oggi, nella complessità della vita italiana e della situazione internazionale, Papa Francesco – ricevendo nei giorni scorsi in udienza la Fondazione, presenti il residente della CEI card. Gualtiero Bassetti ed il nostro Arcivescovo, card.Giuseppe Betori - ha indicato proprio La Pira: “un instancabile costruttore di pace e carità cristiana". “Un servitore del bene comune, entusiasta testimone del Vangelo e profeta dei tempi moderni”. Quante intuizioni! Alcune saranno richiamate da Gabriele Pecchioli, presidente dell’Opera per la Gioventù, che avrà il compito di introdurre la riflessione di monsignor Tonucci.