Diocesi Firenze » In evidenza » 2015 » Febbraio » Primo incontro di preparazione al Convegno Ecclesiale Nazionale 
Primo incontro di preparazione al Convegno Ecclesiale Nazionale   versione testuale

“Uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare”. Sono stati questi i temi su cui si sono confrontate le oltre 400 persone che hanno partecipato, il 3 febbraio scorso al Centro Spazio Reale, al primo momento di preparazione della Chiesa fiorentina al Convegno Ecclesiale Nazionale in programma a novembre 2015. L’incontro, promosso dal Consiglio pastorale diocesano, è stato ideato per coinvolgere nell’appuntamento parrocchie, associazioni e movimenti.
I cinque verbi sono quelli indicati nella ‘Traccia’ del Convegno “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”.
 
Ad aprire la serata una relazione di dom Bernardo Gianni, priore di San Miniato al Monte e membro del comitato preparatorio nazionale di Firenze 2015. Il monaco Olivetano ha presentato una sintesi ragionata della “Traccia” citando alcune riflessioni sull’umanesimo proposte da Giovanni Paolo II, ma anche il pensiero di Dante, Petrarca e Luzi. Dopo i gruppi di lavoro sui cinque temi, le conclusioni sono state affidate al card. Giuseppe Betori. L’Arcivescovo ha tenuto a sottolineare che il Convegno di Firenze dovrà offrire “una visione di Dio, dell’uomo, della realtà, senza cadere nel tranello di una opposizione tra teoria e prassi, fra accademia ed esperienza, perché il pensiero è sempre radicato alla realtà e viceversa”. Il card. Betori ha poi aggiunto che a Firenze si tocca con mano “l’unità tra il vero e il bene, tra verità e carità, cui poi si aggiunge anche la bellezza.
Pensiamo a quante espressioni artistiche sono nate accanto a esperienze di carità. La storia di Firenze è un intreccio di creatività nell’arte, nel pensiero e nella carità”.