Giornata mondiale contro lo spreco alimentare. La Caritas presenta il progetto “Perchè niente vada perduto”

Per la Giornata mondiale contro lo spreco alimentare, la Caritas di Firenze, in collaborazione
con la Fondazione solidarietà Caritas, il Centro missionario diocesano e la scuola alberghiera
“Buontalenti”, organizza un convegno per riflettere su un uso consapevole e rispettoso del
cibo.
Titolo dell’iniziativa, che si terrà il 5 febbraio alle ore 9 presso la Casa della Carità, in via Corelli,
91, “Perchè niente e nessuno vada perduto”.
Nell’occasione verrà presentato il progetto “Perchè niente vada perduto”, il cui obiettivo è
quello di recuperare gli alimenti che provengono da mense scolastiche, aziendali, mercati
ortofrutticoli, grande distribuzione, per consegnarli alle Caritas parrocchiali che si occupano di
sostenere le tante famiglie in difficoltà della nostra diocesi. Dando così vita anche a un modello
di economia circolare dove al centro vi è il povero, che in tempi brevi, viene aiutato con la
collaborazione di tutti.
Alla mattinata interverranno fra gli altri, il direttore della Caritas, Riccardo Bonechi, il
presidente della Fondazione solidarietà Caritas, Vincenzo Lucchetti, il direttore del Centro
missionario, Don Sergio Merlini e l’assessore al welfare, Stefania Saccardi. Con la
partecipazione di Adriano Sella, missionario laico del creato e dei nuovi stili di vita, discepolo e
promotore della giustizia e della pace.