Ministri Straordinari della Comunione

“Questo ministero straordinario richiama il significato di un servizio liturgico intimamente connesso con la carità e destinato soprattutto ai malati e alle assemblee numerose.
La comunione ai malati, a partire dall’Eucaristia domenicale, è una espressione della presa di coscienza da parte della comunità che anche i fratelli involontariamente assenti sono incorporati a Cristo e una profonda esigenza di solidarietà li unisce alla Chiesa che celebra l’Eucaristia.
Il servizio dei ministri straordinari che reca il duplice dono della Parola e della Comunione eucaristica, se preparato e continuato nel dialogo di amicizia e di fraternità, diventa chiara testimonianza della delicata attenzione di Cristo che ha preso su di sé le nostre infermità e i nostri dolori”
CEI, Istituzione dei MSC. Premesse, 1-2 (1980)
Nelle pagine qui sotto trovate le informazioni circa il percorso di formazione di base per futuri ministri e di formazione permanente per ministri già istituiti.